Moglie troia siciliana succhia cazzi in macchina per diletto

Vi è una leggenda conosciuta da tutti e cioè che le donne siciliane siano calde e focose. Non so se la cosa sia vera per tutte ma io sicuramente posso definirmi una di quelle, anzi una vera e propria moglie troia siciliana.

Sempre parlando di luoghi comuni, in questo caso da sfatare, dicono che le donne bolognesi siano le migliori a fare pompini. In realtà io penso di essere una donna fuori dal comune in tal senso. Mi piace succhiarli a lungo e tenerli stretti in bocca fino a quando non mi vengono dentro.

Ci sono al riguardo due alternative; o la diceria è priva di fondamento o io sono stata in una vita precedente di bologna. Fatto sta che, come possono testimoniare i miei amanti, come faccio resuscitare un uccello io, non vi riesce nessuno. In ogni caso sono una donna matura eccitata e mi piace scopare in posti insoliti.

Cerco uomini patentati per scopare una vera moglie troia siciliana

La mia gioia più profonda, ciò che mi da maggior diletto è succhiare cazzi in macchina. Sembrerà strano che io a quarant’anni suonati, preferisca le scomodità di una autovettura alle comodità di un letto o di un divano ma fatto sta che trovarmi negli spazi angusti di una vettura mi eccita tantissimo.

Ho inoltre l’impressione di avere tutto sotto controllo in quanto il mio uomo non può scappare e se decido di farlo soffrire perché lo porto vicino all’orgasmo senza farlo mai venire non può che subire.

La mia tecnica è comunque raffinata, inizio con colpetti di lingua sul glande giusto per testare le potenzialità dell’uccello in questione, quindi massaggiando i testicoli inizio ad andare giù di succhiata. La cosa che mi distingue e che fa di me la campionessa mondiale del pompino è che percepisco sempre la velocità e la profondità che devo dare al movimento per essere perfetto e tenere sulla corda il mio uomo.

Alla fine sborrerai in maniera copiosa e ti resterà il ricordo di un pompino magico come mai ne avrai più in tutta la tua vita.